APPALTI INNOVATIVI, SI PUO’ CON LE CONSULTAZIONI PRELIMINARI

Le consultazione preliminari, volute dalla UE e riprese all’art. 66 del codice degli appalti, consentono alle S.A. di acquisire lo “stato dell’arte” del mercato al fine di predisporre capitolati di gara in linea con i tempi.

Il nodo è: avvalersene convintamene oppure svolgerle solo per onere. Solo nel primo caso le S.A. hanno la possibilità di acquistare il meglio che c’è sul mercato, ed al miglior prezzo possibile; in altri termini, adempiere appieno alla loro funzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *