REVOCA APPALTO, ANCHE IN CASO DI INDAGINI

E’ legittimo il comportamento di una stazione appaltante che, al ricorre un elementi precisi, diretti e concordanti, proceda alla revoca in autotutela della procedura in caso di indagini penali, senza attendere l’esito del giudizio penale. Cio’ a maggior ragione quando vi siano concordanti elementi “tali da poter ricavare la ragionevole convinzione che si sia verificata un’indebita influenza dell’operatore economico nei processi decisionali dell’amministrazione” (Consiglio di Stato, Sez. V, 1 aprile 2019, n. 2123).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *