“SBLOCCA CANTIERI”, STOP GARE IN CASO DI ACCERTAMENTI NON DEFINITIVI

Con una norma molto discutibile, il decreto “sblocca cantieri” ha previsto che un’impresa possa essere esclusa dall’appalto se la stazione appaltante possa adeguatamente dimostrare che l’operatore non abbia ottemperato agli obblighi per imposte e tasse o per contributi anche non definitivamente accertati.

Auspicando che il Governo rimetta mano ad una norma palesemente illegittima, ad oggi per partecipare agli appalti è bene che le imprese, non appena ricevuto un provvedimento relativo ad imposte e tasse, si attivino, immediatamente, per pagare integralmente quanto dovuto, oppure in alternativa contestarlo davanti l’autorità competente, procedere a rateizzazione o aderire a definizioni agevolate del debito.

Questo ed altri argomenti saranno trattati nel corso di formazione che si terrà a Roma il prossimo 17 maggio. Per prenotazioni cliccare su:

http://consulenzaappalti.net/wp-content/uploads/2019/04/corso-sblocca-cantieri_scheda-1.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.